spot_img
giovedì 18 Luglio 2024
spot_img

Socialisti Corciano: “Pronti a entrare in Giunta”, e sul doppio incarico non c’è incompatibilità

Da leggere

Esce allo scoperto il Partito Socialista di Corciano sulle anticipazioni date da Corcianonline.it riguardo al nuovo assessore alla cultura del comune di Corciano. Lo fa confermando i rumors che indicano in Carlotta Caponi la proposta socialista per la giunta corcianese e facendoci notare che in base ad un parere del Consiglio di Stato in realtà non c’è incompatibilità con due incarichi in comuni diversi (Caponi infatti è attualmente consigliere comunale di minoranza a Bettona).

“Il Partito Socialista di Corciano – si legge in un suo comunicato – parte integrante della coalizione di centrosinistra a Corciano che ha eletto il Sindaco Betti poco più di un anno fa, ha da sempre contribuito al buongoverno di Corciano nell’interesse esclusivo dei nostri cittadini. Crediamo, come Socialisti, che anche in questa delicata fase politica sia alquanto necessario dare il nostro contributo certi della capacità di buona amministrazione che ci ha contraddistinto nel corso degli anni. Considerata l’importanza del nostro Comune all’interno del territorio regionale, limitrofo a Perugia e secondo per Pil pro-capite di tutta la Provincia, riteniamo doveroso mettere a disposizione del Sindaco uno dei migliori profili che il nostro partito può esprimere a livello regionale, cui affidare un assessorato, il Segretario Provinciale di Perugia del PSI, Dottoressa Carlotta Caponi”.

“Carlotta Caponi – proseguono i socialisti corcianesi – molto legata al nostro territorio fin dalla sua nomina a Segretario Provinciale del Partito Socialista avvenuta proprio al Teatro della Filarmonica nell’ottobre 2017, ha seguito in prima persona la campagna elettorale del Sindaco Betti presentando i candidati della nostra lista “civici riformisti popolari Socialisti per Corciano” al Teatro Arca. Ci sentiamo di impegnarla quindi, non solo perché si è sempre dimostrata interessata alle vicende corcianesi ma anche e soprattutto perché siamo sicuri che saprà costituire quel valore aggiunto di cui l’amministrazione comunale ha bisogno. La professionalità, le spiccate doti di mediazione che la caratterizzano, unitamente alle sue qualità personali e morali, saranno un ottimo viatico per il ruolo che sarà chiamata a rivestire”.

Riportiamo infine, come rettifica del nostro precedente articolo, una sentenza del Consiglio di Stato (leggi qui) in base alla quale non c’è incompatibilità fra i due incarichi istituzionali che Carlotta Caponi si troverebbe a ricoprire. “L’incarico di consigliere comunale e quello di assessore – si legge – se rivestiti in comuni diversi, sono tra loro compatibili, mentre non sono compatibili quelli di consigliere ed assessore nello stesso comune, se lo stesso ha più di 15mila abitanti,
e di consigliere in due comuni della stessa regione. Sono queste le chiare indicazioni fornite dalla prima sezione del Consiglio di Stato nel parere reso al ministero dell’Interno lo scorso 22 ottobre 2008. Questa risposta mette dunque la parola fine ai dubbi interpretativi che sono nati sull’applicazione delle disposizioni contenute nel Dlgs n. 267/2000, testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali”.

Lorenzo G. Lotito

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img