spot_img
venerdì 12 Luglio 2024
spot_img

Se è il vostro cane a portare al guinzaglio voi…

Da leggere

canetiraOggi la nostra rubrica settimanale sugli animali a cura della dottoressa Marzia Chiatante, medico veterinario, ci parlerà di come insegnare al vostro cane ad andare al guinzaglio senza tirare. Vi ricordiamo che ogni settimana ci attenderà un tema diverso che potrà essere suggerito anche da voi lettori.

CHI PORTA AL GUINZAGLIO CHI? – Quando portate il vostro cane a fare una passeggiata con il guinzaglio, chi porta chi? Passeggiate con il braccio teso, trascinati in avanti? Oppure per cercare di percorrere pochi metri vi dovete fermare ogni 3 secondi?
Insegnare al vostro cane a stare al guinzaglio può essere molto impegnativo ma renderà le vostre passeggiate indubbiamente più piacevoli! Per insegnarli a camminare al guinzaglio è essenziale non permettergli di tirare mai! Se non sarete costanti, continuerà a tirare sapendo che ogni tanto glielo permettete.

LINEE GUIDA – Come insegnare al vostro cane a camminare al guinzaglio – Non esiste un metodo unico che funziona per tutti i cani. Ecco alcune linee guida prima di vedere le diverse tecniche:
– Finché il vostro cane non impara a camminare senza tirare, dovrete considerare ogni passeggiata come una seduta di addestramento. Le sedute dovrebbero essere frequenti, brevi e divertenti per il vostro cane.
– Non utilizzare guinzagli allungabili.
– Dato che le sessioni di addestramento saranno troppo brevi per fornire l’esercizio necessario, dovrete trovare altri modi per fargli consumare energia. Sarà più facile l’insegnamento se prima di ciascuna sessione inventerete un modo per far stancare il vostro cane. I cani tirano perché sono pieni di energia ed è difficile per loro controllarsi. Farlo giocare, correre o socializzare con altri cani prima di ciascun addestramento, renderà il lavoro più facile e meno impegnativo.
– Serviranno tanti piccoli premi per insegnare al vostro cane a camminare in modo appropriato al guinzaglio. Piccoli premi, morbidi e facili da masticare senza interrompere l’allenamento (pezzetti di formaggio, pollo o prosciutto cotto, prodotti commerciali) sono la cosa migliore da utilizzare.
– Camminare con passo sostenuto. Se il vostro cane camminerà veloce avrà meno opportunità di distrazione e sarà quindi meno incline a fermarsi. Inoltre, il passo veloce, per loro è più divertente.
– Se vi aspettate che il vostro cane si comporti bene durante la passeggiata, vi dovrete aspettare che si comporti bene anche durante la preparazione all’uscita. Se diventa sovraeccitato appena prendete il guinzaglio saltando, abbaiando e correndo da tutte le parti, dovrete fermarvi e stare immobili finché non si calma. Appena si sarà calmato, provate a mettergli il guinzaglio, ma se ricomincia ad eccitarsi, fermatevi e aspettate che si plachi. Ripetete finche il cane non è in grado di fermarsi davanti a voi per farsi mettere il guinzaglio.

TECNICA N 1 –  Iniziare a camminare nella direzione desiderata. Nel momento in cui il vostro cane raggiunge la fine della lunghezza del guinzaglio e tira, fermatevi subito e aspettate. Quando si ferma e il guinzaglio si allenta, chiamatelo vicino a voi e ditegli di sedere. Quando lo fa, dategli un piccolo premio e ricominciate. Mentre passeggiate, se il vostro cane non tira e vi guarda per avere un premio, dateglielo. Se fate questo in maniera costante, il vostro cane imparerà che 1) se rimane vicino a voi o vi guarda, riceverà un premio e continuerà la passeggiata, e 2) se tira al guinzaglio, il divertimento finisce, si smette di camminare e non riceve alcun premio. Se invece tira per annusare qualcosa, fermatevi e aspettate che torni da voi ma non dategli il premio. Il premio consisterà nell’accompagnarlo verso l’oggetto senza che lui tiri.

TECNICA N 2 –  Tenere il cane alla vostra sinistra, riempitevi la mano sinistra di piccoli premi e tenendola di fronte al naso del vostro cane, iniziate a camminare. Ogni tre-quattro passi fategli scivolare in bocca un piccolo premio e lodatelo per come cammina accanto a voi. Se inizia a superarvi o a tirare, fermatevi, richiamatelo accanto a voi, e quando si siede, ricominciate da capo. Man mano che il cane diventa più bravo, allungate le passeggiate e diminuite i premi.

TECNICA N 3 – Per alcuni cani, l’addestramento descritto sopra e i premi, non sono sufficienti per insegnarli a camminare bene al guinzaglio. In questo caso si può provare a dare dei piccoli strattoni con il guinzaglio quando si mette a tirare. Fate stare il cane alla vostra sinistra e tenete il guinzaglio corto. Iniziate a camminare e appena il cane sta per superarvi, ditegli “piano” e se non si ferma, date un piccolo strattone secco con il guinzaglio. Fate attenzione a non dare degli strattoni troppo forti e date dei premi quando cammina senza tirare. Questo tipo di addestramento è punitivo e andrebbe smesso, dopo qualche sessione, se non notate alcun miglioramento. Gli addestramenti punitivi inefficaci vanno interrotti per non traumatizzare il cane. Inoltre, se il vostro cane guaisce, diventa aggressivo o impaurito, dovrete interrompere immediatamente questo tipo di addestramento.

LE VOSTRE DOMANDE – La dottoressa Marzia risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente in email. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che questa rubrica non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.
Marzia_180x120

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img