spot_img
venerdì 12 Luglio 2024
spot_img

Due giovani corcianesi nella prima squadra italiana di pallamano in carrozzina

Da leggere

asda super teamLo sport come mezzo di integrazione: con questo slogan è stata presentata l’Asda Superteam Perugia, la prima squadra italiana di pallamano in carrozzina.
Del nuovo team fanno parte anche due studenti della scuola Bonfigli di Corciano: Sara Brunori, che ha frequentato la Terza A nella sede di Mantignana e Matteo Pierassa che frequenta la Terza A di San Mariano.
Gli altri giovani atleti del “SuperTeam Perugia” sono naturalmente studenti che frequentano gli Istituti Comprensivi Perugia 2, Perugia 6, Perugia 8, Perugia 9, Perugia 13, Perugia 14, Perugia 15 e “B. Bonfigli” di Corciano, la Scuola Media Montessori, gli I.I.S. “Cavour – Marconi – Pascal” e “G. Bruno”, l’I.T.T. “A. Volta” e l’ I.T.E.T. “Capitini – V. Emanuele II – Di Cambio”, i Licei “G. Alessi”, “G. Galilei” e “A. Pieralli”.


“Gli allenamenti sono fissati un giorno alla settimana e si tengono a Perugia alla palestra di Sant’Erminio – ha spiegato il presidente Marco Castellani – La squadra è composta da 18 ragazzi con e senza disabilità ed è allenata da Marco Contini. Con l’impegno e l’entusiasmo dei ragazzi che ormai possiamo definire dei veri atleti, complice la combattività del team del Servizio di Neuropsichiatria e Riabilitazione di Perugia, del Cip Umbria e della Libertas, nonché dei genitori, abbiamo potuto realizzare un progetto che sta diventando importante”.

L’idea è nata nel giugno del 2013, nel campo polivalente del Parco attivo del Centro servizi Grocco di Perugia, ma la spinta propulsiva all’avvio dell’attività è arrivata grazie al sostegno della Fondazione del cavaliere Brunello Cucinelli, che ha fornito il materiale necessario per la formazione, l’allenamento e le gare dei ragazzi.
“L’iniziativa – hanno spiegato i fisioterapisti Luca Volpini e Martina Piandoro del Servizio dell’Usl 1 – è nata sulla scia del desiderio espresso da un bambino con disabilità di poter giocare in squadra con i propri compagni. Cosa fare dunque per aiutarlo? Si è fatta strada così la riflessione di strutturare all’interno del Servizio una sorta di calcio “adattato” che ha poi portato all’avvio dell’attività della squadra che ora ha preso il via”.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img