spot_img
mercoledì 17 Luglio 2024
spot_img

Botti di Capodanno, sequestrati 2 quintali di fuochi tra Corciano e Bastia

Da leggere

Botti sequestrati a CorcianoI carabinieri di Santa Maria degli Angeli hanno sequestrato oltre due quintali di materiale pirotecnico, del valore di oltre 20 mila euro, detenuto illegalmente all’interno di due distinti esercizi commerciali, a Bastia Umbra e Corciano, che, seppur autorizzati alla vendita, dopo gli accertamenti dei militari sono risultati privi della licenza di pubblica sicurezza necessaria per lo stoccaggio e vendita degli artifizi pirotecnici. I titolari dei due negozi , due perugini, sono stati denunciati per detenzione e commercio illegale di materiale pirico.

PRIVI DI LICENZA – Gli esercizi commerciali sono risultati privi di licenza per lo stoccaggio e vendita di materiale pirotecnico, revocate a novembre 2013 dopo analoghi controlli. I botti, che erano nascosti all’interno di scaffalature nei pressi del registratore di cassa, sono risultati fra l’altro avere etichette non corrispondenti all’effettivo potenziale esplosivo, dato che classificavano i prodotti come appartenenti a categorie inferiori per le quali non occorre alcuna particolare licenza né per la
vendita né per l’acquisto, laddove invece il materiale rinvenuto appartiene alla IV e V categoria della specifica tabella e può essere venduto solo a persone munite di idonea licenza ed autorizzazione di Ps, stante l’elevata pericolosità della massa attiva pirica contenuta all’interno dei singoli artifizi.

IL PRECEDENTE – Le indagini dei carabinieri hanno accertato anche che i proprietari dei due negozi, entrambi perugini, già nel novembre di un anno fa si erano viste revocate le licenze per detenzione e vendita di botti, ed erano stati segnalati anche alla prefettura.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img