spot_img
mercoledì 17 Luglio 2024
spot_img

Per un italiano su 10 è ‘vietato sedersi’ cause e soluzioni dei problemi al lato B

Da leggere

spices_foodsPer un italiano su 10 è ‘vietato sedersi‘. La causa è un problema ancora considerato tabù ma ben più diffuso di quanto si pensi: le emorroidi. Pigrizia ma anche una errata alimentazione, complice il recente boom dei cibi etnici piccanti, sono tra i fattori scatenanti, secondo gli esperti riuniti a Rimini nel congresso della Società Italiana di chirurgia Ambulatoriale e Day Surgery (Sicads).

LE CAUSE – Cibi speziati, un’elevata dose di alcolici e caffè, lo stress e la vita sedentaria sono i fattori di rischio dell’insorgenza o della riacutizzazione delle emorroidi, che colpiscono circa 1 italiano su 10. Italiani ‘disattenti’ che non mettono in pratica semplici regole di vita che, avvertono gli esperti, potrebbero invece aiutare.

SOLUZIONE E PREVENZIONE– Tutto potrebbe essere evitato con una semplice prevenzione: non solo dietetica e con la correzione delle abitudini quotidiane, ma soprattutto terapeutica.”un fondamentale aiuto preventivo – afferma Giampiero Campanelli, past president Sicads – può arrivare proprio dalla tavola, con una dieta moderata che non preveda un consumo eccessivo di spezie e condimenti piccanti, ma anche di grassi e fritture, caffè e bevande alcoliche. Vanno invece privilegiati cibi contenenti fibre vegetali come verdura, cereali integrali, frutta e legumi, accompagnando il pasto e l’arco della giornata con almeno due litri di acqua. La prevenzione, però – conclude – si completa anche svolgendo attività fisica regolare”. Se poi fosse ormai troppo tardi per la prevenzione il problema oggi può essere risolto anche grazie alle innovative tecniche chirurgiche che garantiscono un elevato successo in termini
di guarigione.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img