spot_img
domenica 21 Luglio 2024
spot_img

Nelle scuole di Mantignana non funziona l’ingresso anticipato, il Dirigente risponde alle mamme in difficoltà

Da leggere

madre-accompagna-figlio-a-scuola“Voglio segnalare che, nonostante la richiesta di ingresso anticipato a pagamento nella scuola primaria di Mantignana, il servizio non è ancora attivo e la segreteria scolastica non riesce a spiegarne i motivi!!!”
Queste le parole di una nostra lettrice, mamma e lavoratrice che si trova, insieme ad altre donne come lei, in seria difficoltà ora che sono iniziate le lezioni.

LASCIARE I FIGLI FUORI – La scuola è già iniziata – ci spiega – e molte mamme come me si trovano costrette a lasciare i figli di 6 anni sulle scale fuori della scuola per la mancanza di un servizio sempre concesso. E’ mai possibile tutto ciò? I genitori sono disposti a collaborare, ma sperano in una risposta a breve. Il posto di lavoro lo dobbiamo mantenere essendo tra le fortunate che ancora ce l’hanno, non possiamo chiedere sempre permessi o favori ai conoscenti!

IL SERVIZIO – dell’ingresso anticipato in passato è stato sempre attivato dal primo giorno: viene richiesto al momento dell’iscrizione, che si effettua molti mesi prima dell’inizio della scuola, così i bambini che arrivano prima del suono della campanella vengono affidati ai bidelli.
“Il servizio di ingresso anticipato c’è sempre stato, sia alla scuola dell’infanzia che alla scuola primaria del plesso di Mantignana, io stessa ne ho usufruito gli anni precedenti per mio figlio che adesso frequenta la terza media sempre nel medesimo plesso. Quest’anno – prosegue – nonostante sia stata fatta la richiesta con congruo anticipo, nessuna delle due scuole è in grado di assicurarne il servizio. Alla scuola primaria vengono fatti entrare solo i bambini che usufruiscono del trasporto scolastico”.

LE DUE OPZIONI – per la scuola primaria al momento dell’iscrizione sono state: pagamento di euro 135 per l’ingresso anticipato dalle ore 8,00 alle ore 8,30 e di euro 180 dalle ore 7,30 alle ore 8,30. “La segreteria si giustifica con i genitori – ci racconta la mamma – dicendo che ne devono parlare in questi giorni perché non è un problema della scuola ma del comune, problemi burocratici o mancanza di fondi. Forse anche il cambio della presidenza ha influito, il disagio è comunque parecchio. Non so nelle altre scuole del comprensorio come viene gestito, so che per la mensa della scuola dell’infanzia si è ricorso al personale delle cooperative… potrebbe essere una soluzione???”

IL DIRIGENTE SPIEGA COSA STA SUCCEDENDO – vista la situazione abbiamo raggiunto telefonicamente il nuovo Dirigente Scolastico il Prof. Gambacorta che è stato felice di spiegare cosa sta succedendo “Ci tengo che i genitori sappiano che il servizio di ingresso anticipato non è “scuola”  ma stiamo facendo il possibile per aiutare comunque le famiglie in difficoltà”. Dalla prossima settimana dovrebbe infatti partire il servizio in tutte le scuole dell’istituto Bonfigli che comprende 7 plessi: per Mantignana la situazione è un po’ complessa perchè c’è solo una bidella e, come gli altri collaboratori scolastici, dovrebbe fare un lavoro al di fuori delle sue ora contrattuali che va regolamentato. Il Dirigente ci tiene a far capire alle famiglie quali siano le ragioni di questa situazione che non derivano dalla mancanza di volontà della scuola ma semplicemnte da difficoltà burocratiche e amministrative. Nell’ intervista telefonica chiarificatrice il Prof. Gambacorta auspica anche la nascita di un’associazione di famiglie per affrontare insieme le problematiche che interessano scuola, studenti e genitori.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img