spot_img
mercoledì 17 Luglio 2024
spot_img

Asili nido, torna il contributo da 500 euro della Regione per le famiglie

Da leggere

asilo nidoPubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Umbria il nuovo Bando (scarica qui) che regola per l’anno 2013-2014 criteri e modalità per l’erogazione di contributi economici finalizzati a sostenere le famiglie con bambini che frequentano asili nido.
Al contributo per l’abbattimento delle rette – ricorda la Regione – che, a partire dallo scorso anno è stato aumentato da 300 a un massimo di 500 euro, potranno accedere le famiglie residenti in Umbria, con un reddito Isee non superiore a 50 mila euro, riferito ai redditi percepiti nell’anno 2013 ed al valore del patrimonio immobiliare e mobiliare al 31 dicembre 2013, i cui figli nell’anno 2013-2014 abbiano frequentato per sei mesi, anche non continuativi, un asilo nido pubblico o privato.
Secondo i dati forniti dal Sistema informativo regionale dei Servizi socio educativi, sono stati oltre 5 mila i
bambini che in Umbria hanno usufruito per l’anno educativo 2013-2014 dei servizi di asili nido, comunali e convenzionati o privati, e di servizi integrativi, come ad esempio le sezioni primavera o i nidi aziendali.

MODALITÀ E REQUISITI – Le domande di contributo dovranno essere presentate entro e non oltre il 19 ottobre 2014, esclusivamente in forma telematica tramite il collegamento al sito dedicato www.dammiretta.regione.umbria.it.
La richiesta potrà essere presentata dalle famiglie che, alla data di scadenza del Bando, risultino in possesso dei seguenti requisiti: residenza in uno dei Comuni dell’Umbria, iscrizione e frequenza di almeno sei mesi anche non continuativi nell’anno 2013-’14 di un figlio in un asilo nido, pubblico o privato, regolarmente autorizzato al
funzionamento in via definitiva o provvisoria dal Comune, mentre non sono ammesse al beneficio le famiglie che usufruiscono del servizio di asilo nido a titolo gratuito.
Il contributo può essere erogato per ogni figlio presente nella famiglia che avanza istanza di contributo che non è
cumulabile con altri eventuali contributi assegnati dalla Regione Umbria per l’accesso e la frequenza ai servizi offerti da nidi di infanzia per il medesimo anno educativo.

L’EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI – Le domande ammissibili saranno finanziate secondo l’ordine della graduatoria e, comunque, fino a concorrenza delle risorse disponibili. A parità di reddito Isee, saranno finanziate le famiglie col maggior numero di bambini frequentanti un nido d’infanzia per l’anno educativo 2013-2014, in caso di ulteriore parità, la priorità per il finanziamento sara’ determinata dalla data e orario di invio come risultante dalla procedura online.
Per fornire consulenza alle famiglie che intendono usufruire del contributo sara’ attivato uno sportello nella sede regionale del Broletto (Via Mario Angeloni, 41 a Perugia) il martedi’ dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 17.30. Inoltre, lo stesso servizio sara’ attivato in alcuni Comuni: l’elenco completo delle amministrazioni che hanno aderito e’ disponibile sulla guida operativa (scarica qui) allegata al bando.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img