spot_img
mercoledì 17 Luglio 2024
spot_img

Anche a Corciano le signore mettono i ragazzi nel carrello

Da leggere

adotta-un-ragazzoAnche a Corciano ormai le signore possono fare spesa al supermercato di “dolci prodotti”  Adottaunragazzo.it
Si tratta di un sito di appuntamenti un po’ particolare dove sono le donne a scegliere l’uomo da infilare nel carrello. I ragazzi sono considerati come oggetti e messi in vetrina per le esigenze delle compratrici.

PRODOTTO E CLIENTE – Il sito è scaturito da un’idea di Florent Steiner e Manuel Conejo, nato in Francia cinque anni fa, ha più di 6 milioni di iscritti. Alla registrazione si deve scegliere tra due categorie “sono un prodotto” (uomo) oppure “sono una cliente” (donna). In Italia il sito è sbarcato un anno fa e e ha avuto subito successo soprattutto tra i giovani: la fascia d’età più presente è quella tra i 18 e i 35 anni. Tutto è basato sull’ironia: di un prodotto si valuta l’aspetto generale, la maneggevolezza, le funzioni, la pelosità e il tipo di relazione desiderata. Esistono infatti tre tipi di relazione che vincolano il prodotto alla cliente e che vanno scelte in sede di iscrizione: tempo indeterminato ovvero relazione seria, tempo determinato ovvero amicizia intima e a chiamata, una volta ogni tanto…

I MASCHI IN ATTESA – Ci sono saldi o offerte speciali sui prodotti come la liquidazione sui ricci, la settimana del baffo o l’offerta speciale sugli orsi ma sono sempre le signore a decidere quando, dove e come interagire con i ragazzi in vetrina. Sono solo loro a poter iniziare la conversazione via chat per approfondire una conoscenza dopo la lettura della “scheda tecnica”. I maschietti possono solo aspettare di veder brillare una lucina nella loro casella mail, vedere chi desidera acquistarli e  uscire per un aperitivo o una cena  iniziando così una conoscenza. Il meccanismo è divertente e funziona quindi anche a Corciano si sono iscritti molti giovani un po’ per gioco, un po’ per trovare realmente la relazione desiderata.  Dando un occhiata tra gli account infatti troviamo già diversi ragazzi corcianesi  in vetrina e almeno una giovanissima compratrice.

Quello che mi sembra evidente da questo esperimento sociale è che  il mondo è appannaggio degli uomini perchè mentre essere un ragazzo oggetto è ironico e divertente non vale certo il contrario: ve lo immaginate lo stesso sito al femminile? Adottaunaragazza.it non lascerebbe tutti un po’ perplessi?

G.G.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img