spot_img
domenica 21 Luglio 2024
spot_img

Oggi a Corciano si può diventare donatori di organi con “Una Scelta in Comune”

Da leggere

Donazione-OrganiIl Comune di Corciano è uno dei 5 in Umbria che hanno accolto la richiesta della Regione di aderire al Progetto “Una Scelta in Comune”, finalizzato a favorire ed accelerare sul territorio la raccolta e l’inserimento delle dichiarazioni di volontà sulla donazione degli organi nel SIT ovvero il Sistema Informativo Trapianti.

ATTIVO DAL 12 GIUGNO – Il servizio, curato dall’Ufficio Anagrafe del Comune, è attivo dal 12 giugno e prevede che nel momento del rilascio o del rinnovo della carta d’identità ad ogni cittadino maggiorenne venga consegnato un modulo su cui esprimere il proprio consenso o diniego alla donazione di organi o tessuti. Acquisita la dichiarazione di volontà, l’Ufficiale d’Anagrafe la riporta all’interno del quadro dei dati utilizzati nella procedura informatizzata per l’emissione o il rinnovo della carta d’identità.

IN TEMPO REALE – Le espressioni registrate in Comune non compaiono sul documento di identificazione ma sono trasmesse in tempo reale al Sistema Informativo Trapianti. Il colloquio tra il sistema informativo comunale e il Sistema Informativo Trapianti avviene tramite un software. Il SIT viene consultato per ogni potenziale donatore in stato di accertamento di morte cerebrale dal Centro Regionale Trapianti in modalità sicura e in regime 24 ore. Questo meccanismo consente di verificare se il potenziale donatore si era espresso in vita; nell’eventualità che non vi sia stata alcuna volontà dichiarata viene data ai familiari la possibilità di opporsi o meno alla donazione.

IL VALORE – di “Una scelta in Comune”, sottolineano gli operatori degli uffici comunali, risiede nell’ulteriore opportunità offerta alla popolazione di esprimersi sulla donazione di organi e tessuti, amplificando la comunicazione sulla donazione, visto che annualmente in moltissimi accedono all’Ufficio Anagrafe. E’ facile dedurre, concludono, come sia un modo per accrescere la cultura della responsabilità sociale e per incrementare la banca dati del centro trapianti fornendo dichiarazioni di volontà alle quali attingere, in aggiunta a quelle valide ai sensi di legge ed abitualmente acquisite.

COME ADERIRE DIVERSAMENTE – Gli italiani maggiorenni, possono esprimersi in materia di donazione di organi e tessuti dopo la morte anche compilando e firmando un modulo presso la ASL/Area Vasta di appartenenza; presso i Comuni, qualora sussista una convenzione con la ASL/Area Vasta di riferimento che consente la trasmissione cartacea alla stessa; firmando l’atto dell’Associazione Italiana per la donazione di organi tessuti e cellule (AIDO) o compilando e firmando tessere predisposte (tesserino blu del Ministero della Salute o tessere di associazioni di settore) da conservare tra i documenti personali; con dichiarazione in carta libera, completa di dati personali, datata e firmata anche questa da conservare tra i documenti.

NESSUN ONERE – La nuova modalità di dichiarazione della volontà costituisce un’azione strategica per il sistema trapianti nel suo complesso: “Una Scelta in Comune” non comporta oneri per l’ente in quanto l’applicativo informatico viene predisposto gratuitamente.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img