spot_img
venerdì 19 Luglio 2024
spot_img

Nasce la “Dispensa Solidale” per le famiglie bisognose

Da leggere

AA026244“L’iniziativa è gratuita, ma qualora i beneficiari fruiscano di altre sovvenzioni, sul punto l’attenzione sarà massima ed opereremo in sinergia con la Caritas per evitare disparità, potrà essere richiesto un contributo minimo”. Parole queste di Sabrina Caselli,  Vicesindaco ed assessore alla coesione sociale del Comune di Corciano riguardo la “Dispensa Solidale”, che sarà attiva da lunedì 7 aprile e ne usufruiranno fino a 50 nuclei familiari.

Il Comune, ideatore dell’iniziativa, ha formalizzato l’accordo e la Cooperativa Sociale Babele si è già dotata di 3 nuovi operatori per il ruolo di “tecnico esperto nel recupero delle eccedenze alimentari”.

COME FUNZIONA LA DISPENSA – In pratica, un pulmino coibentato si reca nelle mense comunali e private per ritirare i pasti cucinati e non consumati, nonché alimenti freschi e secchi nelle strutture della grande distribuzione che stanno aderendo. Dopo di che, nella cucina dell’Associazione L’Una Nuova, vengono predisposti i panieri diversificati per tipologia di destinatario e si provvede alla consegna quotidiana. Questo l’iter per i cibi cotti e freschi ma il  servizio contempla anche la spesa settimanale, ritirabile in autonomia nelle strutture indicate da Babele.

BABELE e OVUS – “Diversamente da altri progetti già sperimentati sul territorio nazionale – sottolineano i responsabili di Babele – non si prevede solo un ritiro diretto dei prodotti alimentari freschi invenduti dalla grande distribuzione, ma parallelamente la creazione di un sistema logistico basato sulla interazione fra pubblico, privato e terzo settore. Tale sistema – spiegano – prevede il coordinamento della raccolta, stoccaggio, selezione e distribuzione equa ed efficiente della merce recuperata a cura della nostra cooperativa in collaborazione con Ovus, così da poter soddisfare anche la non secondaria finalità di offrire occupazione ad alcuni soggetti svantaggiati.

OBIETTIVO – Per garantire tali prestazioni, ci si potrà avvalere anche del contributo spontaneo di volontari ed associazioni. L’obiettivo è facilitare la destinazione a quella fascia di popolazione che si rivolge al Comune ed al Fondo di Solidarietà allo scopo di richiedere beni di prima necessità ed assistenza economica: l’attività infatti va intesa come integrativa di quelle esistenti sul territorio comunale, come il Banco Alimentare”.

BENEFICI FISCALI – Nell’evidenziare l’importanza della promozione di una economia davvero solidale il Vicesindaco Caselli parla anche dell’opportunità culturale offerta dalla Dispensa “è significativo che da essa nascano forme di occupazione – afferma – ma anche un insieme di conoscenze magari non così usuali. Mi riferisco in particolare ai benefici fiscali spettanti ai donatori, rispetto ai quali la Cooperativa Sociale Babele è molto attiva ed in grado di seguire le necessarie procedure”.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img