spot_img
mercoledì 24 Luglio 2024
spot_img

E45 in autostrada, il consiglio comunale si infiamma sull’odg di rifondazione

Da leggere

orte_mestreSpaccatura della maggioranza sulla trasformazione della E45 in autostrada, o meglio l’inclusione del tratto umbro della E45 nel corridio autostradale Civitavecchia-Orte-Mestre. L’argomento aspettava solo di approdare nel nuovo consiglio comunale di Corciano non tanto per portare a fatti concreti quanto per fungere da banco di prova degli equilibri politici. La discussione si è svolta a metà di un’assemblea fiume che ha impegnato assessori e consiglieri lunedì pomeriggio per circa quattro ore.

L’ORDINE DEL GIORNO – A sollecitare l’argomento è stato l’ordine del giorno presentato dal consigliere di Rifondazione Comunista Fabrizio Brunelli che in sintesi si è detto contrario all’opera approvata a novembre scorso dal CIPE con motivazioni che vanno dall’inquinamento alla non sostenibilità ambientale. Paventando anche l’ipotesi del pedaggio per i cittadini umbri Brunelli si è detto favorevole ad incentivare il trasporto su ferro piuttosto che quello su gomma auspicando per la E45 la sola messa in sicurezza.

LA DISCUSSIONE – È seguito l’intervento di Luca Merli di Forza Italia il quale ha sottolineato il carattere prematuro dell’ordine del giorno rispetto all’iter che riguarda la E45. Merli ha quindi dichiarato il voto sfavorevole al documento ed il suo assenso all’autostrada auspicando comunque che il progetto garantisca un’adeguata messa in sicurezza, l’assenza di pedaggiamento per i residenti e una cementificazione minima senza caselli ma prevedendo un sistema free flow. Sulla stessa linea Maria Chiara Giraldo di NCD. Il Movimento Cinque Stelle, con la capogruppo Simonetta Checcobelli, ha invece annunciato voto favorevole dichiarandosi seccamente contrario alla trasformazione lamentando le decisioni prese dall’alto a discapito dei cittadini e sottolinenado come l’Anas non abbia mai risposto alle richieste di informazioni sul progetto inviate dal Comune di Corciano.

IL PD VOTA CONTRO – Il colpo di scena è arrivato quando il Partito Democratico ha dichiarato in blocco il voto contrario al documento di Brunelli. Fra le motivazioni anche in questo caso il carattere prematuro del documento e soprattutto la mancanza di informazioni esaustive sul progetto ministeriale, ancora in embrione. Il capogruppo del PD Emanuela Boccio ha dichiarato in sostanza che la trasformazione della E45 idealmente può rappresentare una opportunità per l’Umbria e che è ancora presto per poter dare un parere negativo.

SEL VS SOCIALISTI – Di parere diametralmente opposto i due consiglieri di Sel-Socialisti Mario Taborchi e Rodolfo Spaterna. Il primo si è detto contrario non solo alla conversione della E45 ma a tutta l’autostrada Civitavecchia-Orte-Mestre mentre Spaterna ha sottolineato i vantaggi che l’Umbria potrà avere contro l’isolamento e per lo sviluppo di economia e turismo.
L’ordine del giorno del consigliere di Rifondazione è stato quindi bocciato con 11 voti contrari (PD, Sel-Socialisti, FI, NCD) e 4 favorevoli (PRC, Sel-Socialisti, M5S).

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img