spot_img
venerdì 12 Luglio 2024
spot_img

Insulti al Capo dello Stato, il capogruppo del PD esprime vicinanza a Napolitano

Da leggere

napolitano“Si chiede a questo Consiglio Comunale, al Sindaco e alla Giunta di votare il presente Odg con cui si esprimono stima, rispetto e grande vicinanza al Capo dello Stato e di condannare le espressioni eversive e insultanti espresse nei suoi confronti dal deputato Sorial; si chiede inoltre di inviare il presente Odg al Quirinale perché, il nostro Presidente sappia che non è solo e quali sono i nostri sentimenti nei suoi confronti”.
All’indomani della presa di posizione del Movimento 5 Stelle e degli insulti rivolti attraverso il parlamentare Giorgio Girgis Sorial al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, la capogruppo del Pd nel Consiglio Comunale di Corciano, Emanuela Boccio, in vista della convocazione dell’Assemblea legislativa di giovedì 30 gennaio, ha presentato sul tema un odg urgente.
Nel documento Boccio esprime “il più vivo rammarico per la deriva populista ed eversiva che stanno assumendo sempre più spesso le dichiarazioni di vari esponenti del Movimento 5 Stelle”, asserendo di essere “ormai giunti ad un punto di non ritorno”. Il linguaggio e il suo uso, sostiene Boccio “sono strumenti fondamentali per ogni persona umana ed essi assumono una rilevanza ancora maggiore per coloro che ambiscono a fare politica e in particolare per i rappresentanti dei cittadini e per tutti coloro che ricoprono cariche istituzionali, che dovrebbero essere esempio di civiltà, di rispetto e democrazia; è dimostrato – aggiunge – che l’uso di un linguaggio aggressivo e violento, anche a causa della grande risonanza offerta alle notizie dai mass media, può influenzare pesantemente il comportamento dei singoli, non sempre dotati di strumenti adeguati per potersi difendere”.
Nel condividere l’esposto presentato “dal Partito Democratico, per vilipendio ai danni del Capo dello Stato”, la capogruppo ribadisce “la parola ‘boia’ con cui è stato definito il Capo dello stato, presa dal Dizionario della lingua italiana significa esecutore di condanne di morte, carnefice oppure, persona spregevole, aguzzino, delinquente; furono soprannominati boia personaggi come i criminali nazisti Reinhard Heydrich, Siegfried Engel o Josef Menghele. Questo è il senso e la portata del danno che si è arrecato alla figura del Presidente della Repubblica e a Giorgio Napolitano come persona – prosegue Boccio – egli, non ha certo bisogno di essere difeso, ma riteniamo che non si può più tacere davanti ad aggressioni che offendono e mortificano profondamente l’intera democrazia. La barbarie e la violenza delle parole – conclude l’esponente del Pd – troppo spesso hanno anticipato fatti tragici nella storia. Chiediamo con fermezza che cessino queste violente ed esecrabili aggressioni verbali che testimoniano solo l’evidente carenza di incisività e di proposta politica del Movimento di Grillo in crescente crisi di nervi”.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img