A Corciano si parla di Somalia, in corso una mostra fotografica e venerdì due incontri dibattito

Notizia pubblicata il 17 maggio 2017 - 7:36

È in corso a Corciano fino al 21 maggio presso la Sala dell’Antico Mulino “La Somalia di G.Ri.d’A.”, mostra fotografica di scatti inediti ad opera di Guido Rizzi d’Angiolini in arte G.Ri.d’A. Le fotografie sono state realizzate durante la Missione dell’ONU in Somalia IBIS 1993-94. Gli scatti descrivono persone e vissuti con un linguaggio incisivo e appassionato. La ricerca di verità è unita ad un ben dosato uso degli elementi costruttivi dell’immagine derivante dalla formazione artistica dell’autore.
Guido Rizzi d’Angiolini era un volontario dell’esercito italiano, impegnato, durante la Missione IBIS in Somalia nel 1993-94 a realizzare foto per lo Stato. Tantissimi scatti, entrati nei fascicoli ufficiali e, ovviamente, secretati, ma quando Guido usciva con i commilitoni ed incontrava la gente – quei somali di ogni età che andavano supportati anche con acqua e cibo – si trasformava in documentarista ed imprimeva sulla sua macchina volti, situazioni, ambienti che narravano un popolo. Il suo sogno era comporre, con quegli scatti, una mostra fotografica e pubblicare un catalogo. Oggi quel sogno portato avanti con caparbietà dalla sua mamma, Mariarosa Rizzi, è visibile a Corciano.
L’iniziativa, una delle tante, si deve ad “Arte in Bottega”, organismo emanazione del Comitato Culturale Corcianese, voluto dall’assessorato alla cultura, per dare casa e voce agli artisti del territorio, che cura laboratori, mostre, incontri con l’autore, presentazione di libri, momenti di riflessioni. Per impreziosire la mostra, venerdì 19 maggio, alle 17,00, ci sarà modo di conoscere meglio Guido parlando di lui con 8 suoi commilitoni ed amici, disponibili a raccontare le loro esperienze, per contribuire alla contestualizzazione delle immagini. Sarà presente anche Maryan Ismail antropologa, referente della comunità somala di Milano, che relazionerà sul tema “La Somalia da Restor Hope ad oggi” così da tracciare l’evoluzione o l’involuzione del Paese africano . A coordinare il pomeriggio, il giornalista Renzo Massarelli. Intanto, comunque, le foto di G.Ri.d’A. sono molto apprezzate dai visitatori. A colpirli – riferiscono gli operatori di Arte in Bottega – l’impatto emotivo percepibile in quei brandelli di storia estrapolati dal loro fluire, nei quali si sente tutta la passione del loro autore. E’ una narrazione senza filtri, vera, a volte cruda, ma onesta e disincantata. Altrettanto apprezzata la professionalità con la quale è stato realizzato il reportage, mediata dalla formazione artistica dell’autore, grazie alla quale si evince l’utilizzo equilibrato degli elementi costruttivi dell’immagine.
Inaugurata il 13 maggio la mostra è visitabile fino al 21 maggio, tutti i giorni dalle 16 alle 20, nella Sala dell’Antico Mulino.

Tags: , , , ,

Commenta la notizia