Arte in Bottega: da Corciano alla scuola elementare Santucci di Perugia il binomio perfetto

Notizia pubblicata il 18 aprile 2017 - 9:09

Un laboratorio per imparare a dipingere la Pasqua trasformatosi in una lezione interdisciplinare. L’organismo “Arte in Bottega” di Corciano è stato protagonista nei giorni scorsi alla scuola elementare “Giacomo Santucci” di Perugia con uno specifico percorso ludico-didattico rivolto ai piccoli delle seconde elementari. Ad avere caldeggiato l’iniziativa, le maestre Sabrina Caselli – vicesindaco di Corciano, molto vicina per percorso professionale e non solo per delega, alle tematiche riguardanti l’infanzia – e la collega Tiziana Mariani.

“I bambini – spiega Caselli – sono stati davvero contenti di poter colorare le uova di terracotta ‘interpretando’ il tema della Pasqua. E’ piaciuto molto vedere trasformato il loro impegno in un dono da portare alle famiglie. Oltre a divertirsi, hanno sviluppato la creatività, dando libero spazio alla fantasia”. I soggetti più gettonati sono stati papere e campanelle, ma c’è stato anche chi si è fatto semplicemente trasportare dai colori e dai loro abbinamenti, attingendo alle suggestioni della primavera. “Il laboratorio – aggiunge ancora il vicesindaco – si è svolto all’interno dell’ora dedicata alla disciplina di educazione alle immagini, ma non si è limitato ad essa, infatti anche l’insegnante di religione è intervenuto così da trasformare la mattinata in un lavoro interdisciplinare”.

La collaborazione di “Arte in Bottega” con la scuola è stata davvero importante; uno degli artisti che fanno capo a questo ‘cenacolo’ – peraltro voluto fortemente dall’assessorato alla cultura – si è messo gratuitamente a disposizione ed ha tenuto una lezione per gli scolari, inoltre ha messo a disposizione i materiali per colorare, solo le uova in terracotta sono state acquistate a fronte di un piccolo contributo. Molto soddisfatto della progettualità messa in atto dal corpo docente il dirigente scolastico Fabio Gallina, convinto, al pari della maestra Caselli, vero deus ex machina dell’intera situazione, che la sinergia possa continuare coinvolgendo anche altre classi.

Tags: , , , , ,

Commenta la notizia